1000foglie by night alla Pasticceria De Bellis

2
3503

Ieri sera ho avuto il piacere di partecipare all’evento 1000foglie by Night alla Pasticceria De Bellis, con l’organizzazione di Food Confidential

“Considero la pasticceria una materia viva e in continuo movimento, una professione che mi permette di coniugare l’atto creativo con l’estetica moderna”

Queste sono le parole di Andrea De Bellis, classe 1979. Ha studiato numerosi anni in Italia e all’estero con maestri del calibro di Ferran Adrià, Paco Torreblanca e i fratelli Roca. Nel 2011 ha avviato a Roma un laboratorio di pasticceria e lo scorso marzo ha aperto, insieme al fratello Marco, la Pasticceria De Bellis.

Conoscevo già il nome di Andrea De Bellis ma non avevo mai avuto occasione di mangiare qualcosa di suo, quindi quale migliore occasione visto anche che si parlava di mille foglie, uno dei miei dolci preferiti e sul quale sono più critico?



La Pasticceria De Bellis si trova a due passi da Campo Dei Fiori, nel cuore della Roma antica, immersa tra piccoli vicoli e palazzi antichissimi, che ti sembra da un momento all’altro di veder sbucare il Marchese Del Grillo

E’ un locale piccolissimo, entrando la fanno da padrone i banconi/vetrine in cui sono esposti dei fantastici dolci monoporzione da poter comprare e mangiare subito, o da poter portare a casa.

Lo spazio è semplice, minimale ma ben curato. Le luci sono posizionate nel modo giusto e creano quasi l’atmosfera che si può respirare in una gioielleria. Sulla sinistra c’è un piccolo spazio con qualche posto a sedere ma non ci vanno più di 10 persone.

La proposta innovativa della Pasticceria De Bellis è quella del 1000 foglie BAR : poter gustare una millefoglie preparata al momento davanti al cliente, più pasticceria fresca di così!

Per la serata era prevista la possibilità di gustare ben nove versioni dolci preparate direttamente da Andrea De Bellis e tre versioni salate preparate da Andrea Dolciotti, chef del ristorante Inopia, che ha preparato anche un meraviglioso, freschissimo e dissetante cocktail a base di cetriolo, fiori di sambuco e limone.

Quando sono arrivato alle 22:00 c’era già molta gente: curiosi, foodblogger, stampa.

Vista la fame mi sono subito precipitato all’assaggio visto che, in occasione della serata, veniva praticato un prezzo speciale di 3,00€ a porzione invece che 4,50€.

Ho voluto cominciare subito dal dolce, e cominciando dalla versione classica, vero metro di paragone per ogni amante del millefoglie perchè permette di apprezzare molto bene il millefoglie stesso senza farciture “complesse” dal punto di vista del gusto.

 

All’assaggio il millefoglie si presentava con un tripudio di sensazioni e sapori: croccante al punto giusto, non aveva nessun retrogusto eccessivo di burro, la dolcezza era perfettamente calibrata con la caramellatura dello strato superiore, sembrava quasi di poter assaporare ogni singola sfoglia e non sono riuscito a contarne quante ce ne erano in quasi 2cm di millefoglie.

La crema pasticciera era molto delicata e bilanciata, personalmente avrei preferito un sapore un pò più deciso, ma nel complesso era davvero ben abbinata al sapore del millefoglie sposandosi alla perfezione.

Passo subito all’assaggio della seconda versione : Nocciola al cubo.
Se è vero che adoro il millefogile, forse adoro ancora di più la nocciola, che al contrario di quato possa sembrare, non è ingrediente semplice da usare in pasticceria, basta poco per rovinarla e creare una crema eccessivamente amara o eccessivamente pastosa.

Un gusto spettacolare: una delicatissima crema al burro alla nocciola, per nulla stucchevole, accompagnata da una salsa alla nocciola e delle nocciole caramellate e ricoperte di cacao. Il contrasto con il sapore della sfoglia era fantastico e tutti i sapori, con i vari livelli di dolce e amaro si sposavano alla perfezione. Ne avrei volentieri mangiata un altra ma ho preferito cambiare per poter scoprire gli altri abbinamenti.

Quindi ho ripiegato sulla versione Hana-bi

Cremoso al cioccolato Valhorna 70% e “fuochi d’artificio”. Per chi ama il cioccolato fondente, quello vero, questa versione è un must. Amaro al punto giusto e, ancora una volta, per niente stucchevole.

Ecco anche la versione Verde: pistacchio, te verde e amarene… a dir poco fantastica!

Dopo una pausa passata a scambiare qualche parola con alcuni presenti, ho continuato con l’ultima versione dolce: l’occhio di drago!

Crema pasticciera, lamponi e lychee (o litchi).. una esplosione di dolcezza e freschezza!

Un bicchiere di prosecco e poi via, all’assalto delle versioni salate: Baccalà Mantecato, Seppie Marinate e Carbonara.

Avrei voluto mangiarle tutte ma davvero non ce la facevo più e così ho scelto solo la versione Carbonara

Qui abbiamo raggiunto davvero l’apoteosi: delle sfoglie sottilissime e croccanti, immerse in una salsa all’uovo e pecorino e, sul fondo, tanto guanciale croccante.

Ecco anche la meravigliosa versione al Baccalà Mantecato: una delizia per il palato ma anche per gli occhi

Insomma è stata davvero una bellissima esperienza e una serata davvero piacevole, grazie anche alla meravigliosa organizzazione di Food Confidential di Nerina Di Nunzio.

Se capitate a Roma, o se siete di roma ma non ci siete mai stati, fate visita alla pasticceria De Bellis, rimarrete sicuramente colpiti dalla qualità e potrete gustare una millefoglie favolosa preparata direttamente davanti a voi!

Pasticceria De Bellis – Piazza del Paradiso 56/57 – 00186 Roma
Martedi-Venerdi: 12:00 – 0:00
Sabato: 10:00 – 0:00
Domenica: 10:00 – 20:00
Per altre info su questo ed altri eventi: