Tonno marinato al balsamico con cruditè di finocchi e zucchine ai profumi di arancia

4
2331



Chi mi conosce sa che non amo il pesce, pur essendo napoletano. E quindi è molto raro che io cucini o mangi pesce, però ogni tanto lo “sforzo” bisogna farlo sia per affinare e migliorare il proprio palato sia perchè fa bene 🙂

Siccome qualche giorno fa ho deciso di partecipare al contest “Cre-azioni in cucina” di Maggio del blog “L’ennesimo blog di cucina” che consisteva nel proporre una ricetta che prevedesse una marinatura, mi sono detto proviamo con il pesce!

L’unica parte “complicata” di questa ricetta è il fatto di doverla programmare almeno mezza giornata prima, per dare il tempo al tonno di marinare. Io ho fatto addirittura 24 ore di marinatura.

Ho passato mezza giornata a pensare a che pesce usare, cosa usare per la marinatura, con cosa abbinarlo e come prepararlo. Scartata qualche idea iniziale ho concepito la ricetta finale: volevo nel piatto il morbido ed il croccante, l’amaro e il dolce e sopratutto tanto profumo.

Quando l’ho mangiato ho rimpianto di non averlo fatto prima! Buonissimo! I sapori e le consistenze si sposavano alla perfezione, e il profumo delicato dell’arancia completava il tutto. Ho deciso quindi che lo rifarò spesso 🙂


Difficoltà: media  –   Preparazione: 10 minuti + marinatura


INGREDIENTI
(per 4 persone)
400g di filetto di tonno fresco
2 finocchi
2 zucchine
1 arancia biologica non trattata
Aceto Balsamico di Modena di ottima qualità
Olio extravergine di oliva
Tabasco
1/2 bicchiere di vino bianco secco (io ho usato un Greco di Tufo Mastroberardino)
Pepe
Sale

PREPARAZIONE
Iniziamo con la marinatura del tonno: 
Eliminiamo, se ce l’ha, la pelle al tonno. Massaggiamolo quindi con pochissimo sale e pepe macinato fresco e lasciamo riposare per qualche minuto.
Nel frattempo, in una teglia, preferibilmente di vetro, versiamo abbondante olio extravergine, 4 cucchiai di aceto balsamico, qualche goccia di tabasco, 4 cucchiai di vino bianco. 
Mescoliamo bene (se abbiamo un minipimer è ancora meglio) e adagiamo il filetto di tonno, girandolo bene le liquido e irrorandolo molto bene. 
Copriamo la teglia con della pellicola e mettiamo in frigorifero. Dopo 4-6 ore giriamo il filetto dall’altra parte e lasciamo di nuovo in frigo.

Quando dobbiamo cucinare il nostro tonno, iniziamo a preparare la cruditè.
Preprariamo una scodella con acqua fredda e qualche goccia di succo di limone. 
Sciacquiamo molto bene le zucchine, eliminiamo la parte superiore ed inferiore, e tagliamole a fettine sottilissime di 3-4mm. Tagliamo poi ogni fettina in tante listarelle e versiamole nella ciotola con acqua e limone, per evitare che anneriscano e ammorbidiscano troppo.



Puliamo i finocchi dalle foglie più esterne ed eliminiamo la parte inferiore. Tagliamo quindi il finocchio a fettine molto sottili e poi ogni fettina in tante listarelle. Versiamo anche queste nella ciotola con acqua e limone.

Mettiamo ora a scaldare una padella antiaderente su fuoco molto alto. Sporchiamola con un velo d’olio con l’aiuto di un fazzoletto di carta o di un pennello e quando sarà rovente adagiamo il filetto di tonno ben scolato. La cottura dovrà essere molto veloce: il tonno dovrà restare rosa al centro, quindi non più di un paio di minuti per lato. 

Quando cotto, adagiamolo su un tagliere in plastica ed affettiamolo in fette sottili

Disponiamo nel piatto un letto di finocchi e zucchine che avremo ben scolato, bagniamole con un filo di aceto balsamico, disponiamoci sopra due fettine di tonno e terminiamo grattuggiando la buccia di una arancia e irrorando con un filo di olio extra vergine a crudo.

Vedrete che bontà…! 🙂



Con questa ricetta partecipo al contest di L’Ennesimo Blog di Cucina, CRE-AZIONI IN CUCINA, di maggio





Print Friendly, PDF & Email