La Pasta e Fagioli, a modo mio

4
1509



Sembra che l’estate proprio non voglia arrivare: pioggia, grandine e addirittura neve… io sto dormendo ancora con il piumone!

Così qualche sera fa sembrava che fosse Novembre e non quasi Giugno. E mi è presa una stana voglia, la voglia di un piatto invernale, che mi cucino proprio nelle sere fredde e piovose: la pasta e fagioli.

La pasta e fagioli è uno di quei piatti classici dove non esiste ricetta, ognuno la fa a modo suo: chi ci mette la cipolla, chi la fa tipo zuppa, chi usa il formaggio.

Io la faccio così come la faceva mia nonna, e quando la mangio viaggio nei ricordi di quando ero bambino e nelle scure sere invernali mi sedevo a tavola e la assaporavo fino all’ultimo cucchiaio…

Quindi vi presento la mia versione che riscuote sempre enorme successo tra gli amici 🙂


Difficoltà: Media  –  Preparazione: 30 minuti


INGREDIENTI
(per 4 persone)
250g di fagioli borlotti in scatola (oppure secchi già ammorbiditi per 8-10 ore in acqua e poi lessati a parte)
250g di pasta mista
50g di pancetta
1 rametto di rosmarino fresco
100g di salsa di pomodoro
500g di brodo vegetale leggero
olio extravergine di oliva
sale e pepe
6 fette di pane casereccio
1 spicchio di aglio
1 scalogno
1 carato
1 gambo di sedano

PREPARAZIONE
Tritiamo molto finemente lo scalogno, la carota e il gambo di sedano. Versiamoli in una pentola con un filo d’olio extra vergine e facciamo soffriggere per qualche minuto.

Nel frattempo tritiamo finemente la pancetta e gli aghi di rosmarino fresco. Aggiungiamoli al soffritto e facciamo cuocere 1 minuto.


Aggiungiamo quindi la salsa di pomodoro, il pepe, mescoliamo e facciamo cuocere 5 minuti a fiamma media.

Aggiungiamo ora i fagioli ben scolati, mescoliamo bene, abbassiamo la fiamma, copriamo la pentola e facciamo cuocere per 5-6 minuti.

Aggiungiamo ora qualche mestolo di brodo bollente e portiamo a bollore, sempre coprendo la pentola.

Quando bolle saliamo e versiamo la pasta, abbassiamo il fuoco al minimo e portiamo a cottura aggiungendo brodo se necessario giusto a coprire la pasta. 



La cottura deve essere molto al dente perchè, a questo punto, spegniamo il fuoco diamo una mescolata e lasciamo riposare 5 minuti sempre con il coperchio.

Nel frattempo prepariamo i crostini: tagliamo le fettine di pane e disponiamole in una padella con un filo d’olio. Facciamo dorare il pane a fiamma alta da entrambi i lati. Con le fette di pane ancora calde strofiniamo un pò d’aglio su ogni fetta di pane.

Prendiamo due fette e tagliamole a dadini.



Disponiamo i dadini su ogni piatto e versiamoci sopra la pasta e fagioli ormai densa e cremosa. 

Condiamo con un filo di olio extravergine a crudo, una macinata di pepe fresco e due crostini di pane.

E buon appetito, sperando che l’estate arrivi presto! 🙂

Print Friendly
  • ma i fagioli cucinati così poco? devono esser al dentissimo anche loro???

    • Grazie per avermi fatto notare l’errore Cinzia.. ho corretto! I fagioli qui usati per comodità sono quelli in scatola, se usiamo quelli secchi vanno tenuti prima a bagno per 8-10 ore e poi lessati a parte.

  • io con i fagioli non ho un buon rapporto :non li so cuocere ! ebbene si, ma li adoro e tutte le ricette che li contengono.
    Ciao sino nuove iscritte, siamo due sorelle, e se ti va vini anche tu ad unirti ai nostri follower
    Buona domenica
    Patrizia di Cucina con Dede